Cartone da imballaggio: quale usare e perché

 

Quando siamo alle prese con un trasloco il cartone da imballaggio diventa uno dei nostri più preziosi amici e alleati. Infatti tale materiale è l'ideale per impacchettare, conservare e trasportare tutti nostri oggetti, da quelli più leggeri a quelli più ingombranti: che si tratti di suppellettili, libri, prodotti agroalimentari o altro, il cartone da imballaggio possiede un livello di resistenza ottimale per garantire l'integrità durante i trasferimenti da un luogo all'altro, e anche dal punto di vista economico le scatole da imballaggio permettono di risparmiare abbastanza avendo un costo medio alquanto contenuto. Ma non tutti i cartoni da imballaggio sono uguali: quale bisogna usare?

Perché il cartone da imballaggio ondulato è il migliore

Noi di La Meridionale Traslochi consigliamo come cartone da imballo gli imballaggi di tipo ondulato, una soluzione ottimale sia per privati che aziende, le quali molto spesso utilizzano tale materiale per il packaging dei propri prodotti. Quali sono le virtù dell'imballaggio in cartone ondulato? Si tratta di un materiale tanto leggero quanto resistente, e si presta ad un uso molto pratico, inoltre tali scatoli da imballaggio sono riciclabili in quanto biodegradabili, per cui il materiale offre anche un concreto aiuto all'ambiente, oltre che risultare economico. 

Il cartone da imballaggio ondulato è formato da due superfici piane di carta, che racchiudono al loro interno appunto della carta ondulata fissata con collanti naturali. Tale tipologia di struttura è ciò che conferisce alla scatola per imballaggio rigidità e resistenza, ma sul mercato è possibile reperire prodotti di diverse grammature e spessori, a seconda della natura, il quantitativo e il peso degli oggetti che dobbiamo impacchettare. Vediamo insieme quale cartone da imballaggio scegliere in base alle situazioni.

Quale cartone ondulato scegliere

Il cartone per imballaggi si adatta per varie situazioni e tipologie di prodotti da conservare, spedire o trasportare, e possiamo affermare che ci sono scatole per imballaggio giuste per qualsivoglia scopo. Quale cartone ondulato scegliere? Sul mercato possiamo reperire

  • Cartone ondulato a 1 onda per l'imballaggio e il trasporto di oggetti piccoli e leggeri, fino a un massimo di 10 chilogrammi. Tale cartone da imballaggio vanta una buona resistenza agli scossoni esterni, è economico e valido per le spedizioni, meglio se dirette
  • Cartone ondulato a 2 onde è l'ideale per l'imballaggio di oggetti pesanti e ingombranti, anche per un peso superiore ai 10 chilogrammi. Tale cartone da imballaggio assicura una maggiore rigidità, progettato per resistere a urti e lunghe spedizioni, inoltre gli imballaggi possono essere impilati senza subire deformità  

Di introduzione più recente, ma che vanta già un largo successo di impiego, è la scatola per imballo a 3 onde, molto resistente e durevole, adatta a proteggere anche dall'umidità, ed è il motivo per cui questo cartone viene assai impiegato per i trasporti via mare, sostituendo le più costose e antiquate scatole in legno.

La protezione interna

Avere il cartone da imballaggio giusto ci permette di offrire buona protezione durante il trasloco ai nostri oggetti, ma è altrettanto importante creare un "cuscinetto" di protezione interna per essere completamente sicuri di salvaguardare l'integrità, soprattutto dei prodotti più fragili. Per questo motivo è bene usare carta anche di giornali, polistirolo riciclato da altri imballi o qualsiasi altro materiale che funga da attrito per eventuali urti e scossoni. La realizzazione di una protezione ideale deriva dunque da una combinazione fra la scatola esterna e il materiale interno del cuscinetto, l'importante è scegliere la dimensione giusta del cartone per la quantità di materiale che dobbiamo conservare e trasportare all'interno, ricordando che più è elevata la grammatura e maggiore sarà la resistenza offerta dal cartone, sia al peso complessivo sopportabile che agli urti. 

contattaci per ulteriori informazioni